Blog

HomeCultureStorie e leggende di Sicilia: un Robin Hood nostrano

Storie e leggende di Sicilia: un Robin Hood nostrano

La Sicilia è una terra piena di risorse: cultura, natura, cibo, tradizioni, nonché misteri e leggende.

Oggi vogliamo infatti raccontarvi la storia di un personaggio che in pochi conoscono ma che ci è molto cara, in quanto ci è servita come fonte di ispirazione quando ci siamo trovati a dover scegliere il nome da assegnare a due dei nostri vini.

Si tratta della storia di Antonio Catinella. Egli nacque nel 1679 a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, città che custodisce le nostre vigne. La sua vita si svolse tra la Sicilia, la Spagna e la Francia, ma all’età di 27 anni venne giustiziato a Palermo. Pare infatti che contro di lui si mosse un intero esercito.

Come mai la sua cattura era così ambita?

Catinella era uno dei briganti più famosi dell’epoca, in quanto donava gran parte del suo bottino ai contadini più poveri, difendendoli dall’umiliazione e dalla miseria a cui erano sottoposti. Inoltre era fortemente contrario all’uso della violenza, tanto che cercava sempre di evitare ogni tipo di delitto.

Un Robin Hood di Sicilia che i Viceré del tempo proprio non riuscivano a sopportare: rubava ai ricchi per dare ai poveri, impensabile!

Questo brigante, però, era famoso anche per una sua dote che gli permetteva di sfuggire alle forze dell’ordine ogni volta che commetteva una rapina, ovvero l’agilità. È per questo motivo che tutti lo chiamavano “Sataliviti” che, tradotto, significa “Salta le viti”.

Un generoso acrobata quindi, che per non farsi catturare saltava muri, fossi, vitigni, attraversava fiumi e si lanciava da balconi e finestre, suscitando vero stupore in chi lo inseguiva.

La città di Mazara del Vallo lo ricorda ancora come suo “paladino della giustizia”, tanto che gli ha dedicato un murale in ceramica sito vicino Porta Palermo.

Anche noi abbiamo voluto omaggiare questo brioso personaggio locale, che dà il nome ai nostri due vini mossi: il Sataliviti bianco e il Sataliviti rosato.

Li trovate nella sezione shop del sito ma, a differenza di Catinella, loro non scappano! 🙂

Nessun commento

Posta un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi